Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo

 

Il D.Lgs. n.231/2001 ha introdotto, nel sistema giuridico italiano, la responsabilità amministrativa di Enti, Società ed Associazioni, anche prive di personalità giuridica, in conseguenza di alcuni reati, commessi, nell’interesse o a vantaggio degli stessi, da soggetti che svolgono funzioni apicali ovvero che siano sottoposti alla direzione o alla vigilanza di questi ultimi.
L’adozione di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo che preveda anche protocolli specifici, rappresenta un efficace esimente dai reati previsti nel Decreto Legislativo succitato.
Inoltre, l’Organismo di Vigilanza, appositamente costituito, è deputato a vigilare sul funzionamento e sulla corretta applicazione del Modello e dei Protocolli ad esso connessi.

Il Progetto SIAPA231

 

Tale Modello deve essere costruito su misura per ciascuna realtà organizzativa, strutturando un Modello idoneo, efficace e adeguato per ogni tipologia di azienda, attraverso un’attenta analisi delle aree di rischio reati. Con questa finalità è stato concepito il progetto SIAPA231, un servizio di consulenza interamente personalizzato.

Il nostro Metodo di Lavoro

ANALISI PRELIMINARE
I consulenti SIAPA effettuano un check-up iniziale finalizzato all’individuazione delle aree aziendali maggiormente esposte al rischio di commissione di uno dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001 alla Sezione III, in particolare agli artt. 24 e ss.
Si analizza la struttura organizzativa nel suo complesso e si procede ad una generale mappatura dei processi aziendali. A questo punto si stabiliscono le tempistiche d’azione.
MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO
Il Modello Organizzativo realizzato tramite il servizio SIAPA231 consta di due parti una Generale e una Speciale.
Nella parte Generale vengono fissate le regole di condotta ed illustrate le componenti essenziali del modello, quali il sistema di Controllo, l’Organismo di Vigilanza e dil sistema disciplinare.
Nella parte Speciale si descrivono in modo specifico, procedure, processi e strumenti operativi che l’azienda mette in atto per eliminare il rischio di commissione di reati.
INFORMAZIONE E FORMAZIONE
Tutti i soggetti facenti parte l’organizzazione, inclusi gli stakeholder, devono essere informati sull’adozione di tale Modello.
Inoltre, è necessario che l’azienda sviluppi adeguato piano formativo finalizzato alla sua corretta applicazione al fine di prevenire eventuali comportamenti illeciti.
ORGANISMO DI VIGILANZA
L’Organismo di Vigilanza è un organo di controllo (monocratico o collegiale), autonomo ed indipendente e ha il compito di vigilare sul funzionamento e l’efficacia del modello organizzativo e di curarne l’aggiornamento.
I professionisti di SIAPA possiedono le competenze necessarie per svolgere tutti i compiti di verifica e controlli propri dell’OdV.
PROTOCOLLI
Consapevoli che un unico professionista non possa avere le competenze in tutti i settori aziendali ne, tantomeno, che possa stabilire le modalità d’azione più corrette e funzionali alla prevenzione di tutti i reati previsti dalla normativa di riferimento, SIAPA affida a professionalità diverse l’incarico di predisporre protocolli specifici costruiti e modellati sulla singola azienda, con il coinvolgimento attivo dell’Organismo di Vigilanza.
VALUTAZIONE DEL RISCHIO
La prevenzione è il principale obiettivo del servizio SIAPA231. La metodologia di analisi utilizzata da SIAPA consente di valutare il rischio di commissione di uno dei reati previsti dalla normativa, per definire la priorità o l’urgenza delle misure necessarie.
A seguito di un’attenta analisi, mappate le aree sensibili ed individuati i processi aziendali, attraverso check-list ed interviste strutturate al personale, ne scaturirà una visione più dettagliata dell’organizzazione aziendale.
CODICE ETICO
Il codice etico racchiude i principi deontologici dell’attività aziendale.
Un vero e proprio codice comportamentale, garanzia di lealtà e correttezza, che impegna tutti coloro i quali operano con e per l’azienda ad agire secondo degli standard etici specifici e condivisi.
Il rispetto del codice etico diventa, pertanto, uno strumento imprescindibile per garantire l’esonero delle responsabilità sociali. In tale direzione, SIAPA si propone di redigere il documento con l’obiettivo di individuare e, al contempo, disincentivare i comportamenti scorretti.